Newsletter 26/2019 – Ho scritto un libro (e mi ha intervistato l’Espresso): leggete un po’ qui!

Carissime e carissimi,

in questi giorni sono successe due cose bellissime che, sinceramente, non avrei mai immaginato di riuscire a realizzare. Oggi che, invece, sono diventate realtà voglio condividerle subito con tutti voi.

La prima è che ho scritto un libro. Si chiamerà “Controcorrente – Un viaggio nel cambiamento della Toscana e, in qualche modo, rimette in ordine i miei “appunti” sia di questi anni di lavoro sia del percorso che, dall’adolescenza in Basilicata, mi ha portato qui, oggi. Nei prossimi giorni vi svelerò la copertina e alla fine del mese lo presenteremo a Pisa in una grande iniziativa aperta a tutti nella quale, spero, ovviamente di potervi incontrare. Intanto QUESTA FOTO vi anticipa l’inizio…

La seconda è che sono stato intervistato da “Le Guide de l’Espresso” (QUI l’articolo e la video intervista di Andrea Radic) per parlare del progetto di valorizzazione della Costa Toscana tra cibo, cultura e sostenibilità ambientale: se vi va mi farebbe molto piacere sapere che ne pensate e, come sempre, leggere le vostre impressioni! La mail è la solita: a.mazzeo@consiglio.regione.toscana.it.


Accanto a questo, però, ci sono anche altre notizie importanti dal Consiglio Regionale per il nostro territorio. Eccole in estrema sintesi

  • ROCCA DI RIPAFRATTA E CASTELLO DI BUTI: Grazie alla seconda variazione di bilancio siamo riusciti ad ottenere risorse straordinarie sia per il recupero e la valorizzazione della Rocca di Ripafratta (QUI) sia per il Castello di Buti (QUI) mantenendo un impegno che ci eravamo presi con i due comuni.
     
  • UN MILIARDO E MEZZO IN SANITA’: La giunta regionale ha approvato una delibera per investire 1,5 miliardi di euro su interventi di adeguamento e miglioramento degli ospedali e delle strutture sanitarie della Toscana. Di queste risorse circa un terzo arriveranno sul territorio pisano per progetti già partiti o immediatamente cantierabili. Da Pisa a Pontedera a Ponsacco saremo in grado di offrire un servizio sempre migliore e più efficiente ai cittadini e di questo sono davvero orgoglioso.
     
  • LA FI-PI-LI RIAPRE PRIMA:  I cantieri in FI-PI-LI che tanti disagi hanno creato in questi mesi chiuderanno il 31 dicembre, con un mese di anticipo rispetto al previsto. Grazie ai lavori fatti anche il sabato e in notturna e alla rimodulazione dei cantieri è stato raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissi: velocizzare al massimo l’intervento di messa in sicurezza dei 2 km tra Ginestra e Montelupo. 
     
  • LO SVILUPPO DELLA VAL DI CECINA: Più innovazione, più ambiente, più nuove tecnologie: il nuovo Centro Ricerche che abbiamo inaugurato all’interno dell’azienda SCL Italia Laderello Group rappresenta esattamente la nostra idea di Toscana (QUI). L’obiettivo, adesso, è fare in modo che anche altre aziende vengano in Val di Cecina ad investire e si possa così creare ulteriore nuova occupazione di qualità e dare speranza a un territorio che negli ultimi anni ha vissuto grandi difficoltà.
     
  • PREMIO INNOVAZIONE: Ricordo ancora che fino al 16 ottobre è possibile partecipare al bando del Premio Innovazione Toscana dedicato a impresestart-up della nostra regione. A QUESTO LINK trovate tutte le informazioni sul bando e sulle modalità e i tempi di partecipazione. 

Un abbraccio,
Antonio

Condividi