Newsletter 9/2020 | Coronavirus, tutti gli aggiornamenti (e gli aiuti per famiglie, lavoratori e imprese)

Ultime Notizie

Carissime e carissimi,

stiamo vivendo le giornate forse più difficili della storia recente e le conseguenze della diffusione del Coronavirus ormai si vedono a livello europeo e globale.

Come penso abbiate visto noi stiamo cercando di tenervi aggiornati giorno dopo giorno sulla mia pagina Facebook (QUI) attraverso notizie, approfondimenti, grafici, dirette e risposte ai dubbi e alle domande che ci ponete. Non è facile, lo sappiamo, ma DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE CONTINUARE A RESTARE A CASA perché tra una settimana/dieci giorni potremo finalmente vedere i risultati di questo isolamento forzato. Ve lo dico col cuore: non dobbiamo farlo soltanto per noi ma soprattutto per le tante persone più deboli e più a rischio di gravi conseguenze in caso di contagio. E poi per i medici, gli infermieri e tutti gli operatori sanitari che continuano, senza sosta, a fare un lavoro semplicemente straordinario mettendo a rischio la loro stessa vita.

E’ per questa ragione che negli ultimi giorni ho trovato davvero IRRESPONSABILE (QUI il primo post di denuncia) la decisione di Susanna Ceccardi e dell’assessora pisana Gianna Gambaccini di noleggiare un pullman per andare in Spagna e riempirlo di turisti. Loro stessi hanno ammesso di non aver avuto alcuna autorizzazione per quel viaggio (QUI) ed ho ritenuto doveroso scrivere una lettera a tutte le autorità competenti (QUI) per segnalare quanto accaduto: soprattutto in un momento come questo la salute delle persone viene prima di tutto e non è accettabile che si metta a rischio per la propria campagna elettorale.


Questi, intanto, sono alcuni importanti aggiornamenti di quello che stiamo facendo in Toscana per prepararsi al meglio all’aumento di casi di contagio e alla eventualità di un numero crescente di ricoveri.

Questo, invece, è un link alle misure che il governo ha previsto nel cosiddetto decreto #CuraItalia: ci sono aiuti alle famiglie, ai lavoratori, alle imprese e sono contento che, almeno in parte, sia stata accolta la nostra richiesta di inserire anche un “reddito di quarantena” per i tanti che hanno visto la propria attività completamente bloccata.
Ne abbiamo parlato in diretta Facebook anche con la segretaria regionale del PD e europarlamentare Simona Bonafé (QUI). E’ solo un primo passo, lo sappiamo bene, e il governo ha già annunciato che ad aprile uscirà un nuovo decreto con ulteriori provvedimenti. 


Vi ricordo infine due importanti informazioni di servizio:

  1. QUESTA è la pagina che sempre la Regione Toscana ha dedicato interamente alle informazioni utili in maniera di CoronaVirus
  2. QUESTI i comportamenti da tenere in caso di sintomi (mi raccomando, NON ANDATE AUTONOMAMENTE AI PRONTO SOCCORSO!) e i numeri di telefono da chiamare per informazioni e segnalazioni.

Per qualsiasi cosa, invece, mi raccomando: continuate a scrivermi, come state già facendo, anche in privato (antonio@antoniomazzeo.it) o mandatemi il vostro numero di cellulare per essere aggiornati giorno dopo giorno anche via WhatsApp. Se c’è una cosa “bella” di questo periodo sono i tanti, tantissimi messaggi e telefonate che abbiamo avuto modo di scambiarci in questo periodo per condividere un problema, un’idea, un pensiero, una riflessione, anche una paura o un attimo di sconforto. Anche questo è un patrimonio prezioso che non dovremo disperdere quando tutto questo sarà passato.


Un abbraccio,
Antonio

Condividi